©2017 Prex Eucharistica.Org | Tutti i diritti riservati | Cookies
    Cerca

 

Tradurre bene per tramandare (n. 10)

Come tradurre “HANC IGITUR” ?


Qui la particella logica igitur non dev’essere evidenziata nella traduzione, per il semplice fatto che non è strutturale.

D’altronde è noto che l’Hanc igitur è l’ultima aggiunta fatta al canone romano (cf JUNGMANN J.A., Missarum sollemnia, II, Torino 19632, 140; CAPELLE B., Innocent Ier et le canon de la messe, in Revue de Théologie Ancienne et Médiévale 19 [1952] 15).

Ben diverso è il caso della medesima particella logica nel Te igitur !